Go to Top

Il calendario fieristico nazionale 2020: cosa ci aspetta

Le 197 fiere internazionali previste per il 2020 sono concentrate principalmente nei settori tessile-abbigliamento-moda (17%), sport-hobby-intrattenimento-arte (12%), food-bevande-ospitalità (10%), gioielli-orologi-accessori (7%), industria- tecnologia-meccanica (7%) e agricoltura-silvicoltura-zootecnia (7%).
Lombardia, Emilia Romagna e Veneto si confermano le regioni in cui le rassegne internazionali sono maggiormente localizzate.

La Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha approvato il Calendario Fieristico Nazionale 2020 che contiene i dati principali delle fiere a carattere internazionale e delle manifestazioni fieristiche di livello nazionale. A conferma dell’importanza della certificazione, una sezione specifica del Calendario è riservata alle manifestazioni internazionali già certificate da istituti e società riconosciuti da Accredia, tra cui ISFCert.

Il Calendario Fieristico Nazionale – realizzato dalla Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni e Province Autonome che sovraintende e coordina la raccolta dei dati delle diverse Regioni – è uno strumento utile per permettere alle aziende di pianificare la propria presenza e consentire ai potenziali visitatori una panoramica, settore per settore, degli eventi nazionali e internazionali che si svolgono nel nostro Paese.

Da un’analisi effettuata da AEFI dell’elenco delle manifestazioni 2020 – aggiornato al 31 luglio 2019 – si evidenzia che il prossimo anno saranno 197 quelle internazionali – di queste 77 sono certificate – e 212 quelle a carattere nazionale. A queste si aggiungono i numerosi eventi regionali.

Le 197 fiere internazionali previste per il 2020 sono concentrate principalmente nei settori tessile-abbigliamento-moda (17%), sport-hobby-intrattenimento-arte (12%), food-bevande-ospitalità (10%), gioielli-orologi-accessori (7%), industria- tecnologia-meccanica (7%) e agricoltura-silvicoltura-zootecnia (7%).
Lombardia, Emilia Romagna e Veneto si confermano le regioni in cui le rassegne internazionali sono maggiormente localizzate.

Manifestazioni italiane internazionali 2020 per Regione

 


Confrontando l’andamento delle manifestazioni italiane internazionali in programma per il 2020 con quelle che si sono svolte nel 2018 – anno comparabile per la ciclicità della maggior parte degli eventi – e analizzando i settori si evidenzia un netto aumento per Tessile-Abbigliamento-Moda (49 nel 2020 e 38 nel 2018); Food-Bevande-Ospitalità (30 nel 2020 e 21 nel 2018); Agricoltura-Silvicoltura-Zootecnia (20 nel 2020 e 14 nel 2018) e Bellezza-Cosmetica (15 nel 2020 e 6 nel 2018). Sostanzialmente invariati Sport-Hobby-Intrattenimento-Arte (34 nel 2020 e 36 nel 2018); Gioielli-Orologi-Accessori (22 nel 2020 e 21 nel 2018); Arredamento-Design d’interni (11 nel 2020 e 10 nel 2018).

Manifestazioni italiane internazionali 2020 per settori principali*

 

Fonte: www.aefi.it
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.